Home » Da leggere o guardare » Empatia, autismo e neuroni specchio

Empatia, autismo e neuroni specchio

Empatia, autismo e neuroni specchio - Didattica & Comunicazione

Gli amici insegnanti mi segnalano un aumento di sindrome autistica: un dato seriamente preoccupante. Fanno, però, ben sperare per il futuro gli studi sui neuroni specchio

Credo fermamente che il miglioramento della nostra società, e della nostra vita in generale, passi attraverso un miglioramento della nostra empatia. L’empatia non ha nulla a che fare con l’essere buoni, o buonisti, e non è nemmeno una caratteristica specifica di alcune persone: l’empatia è correlata ai neuroni specchio, cellule cerebrali di cui tutti siamo dotati. Lo studio dei neuroni specchio è una delle scoperte di neurofisiologia più importanti degli ultimi decenni, forse la più importante, ed è merito dei ricercatori italiani. Ora un altro gruppo di ricercatori, sempre italiani, prosegue le ricerche, ritenendo lo studio sui neuroni specchio uno stimolo per conoscere, e curare, la sindrome autistica.

Gli amici insegnanti mi evidenziano che c’è un notevole aumento di autismo nei bambini in età scolare. I pareri sono controversi, come testimonia questo articolo dell’Istituto Superiore di Sanità: Incremento prevalenza autismo

Non so quale sia la verità, ma so che vale la pena sapere qualcosa in più sui neuroni specchio e sulle ricerche in corso.

Eccovi quindi un video dei ricercatori dell’Università Bicocca