Home » Comunicazione in pratica » Recita scolastica

Recita scolastica

Recita scolastica - Didattica & Comunicazione
La time line
Tiziana e Gloria, maestre in una seconda elementare, annunciano ai bambini di voler preparare una recita per la fine dell’anno scolastico, e chiedono ai bambini di pensare a che ruolo vogliono avere.
C’è un ruolo per tutti – dice Tiziana – potete recitare nelle parti principali, aiutare per i costumi, per le scene, entrare nel coro, ballare … Non abbiamo ancora deciso cosa recitare, quindi se avete idee ditelo. Per ora pensate solo a cosa vi piacerebbe, poi ci sarà tempo per organizzarci.
Salta su Carla, una bimba solitamente timida.
Maestra! Ma la fine dell’anno è tra pochissimo! E, gesticolando con la mano, fa segno alla sua destra indicando uno spazio poco lontano da lei.
Ma va’, risponde Michele, suo amico e compagno di banco. La fine dell’anno è lontanissima!! E indica un punto lontano davanti a sé.
Tiziana e Gloria, sorridendo, li lasciano discutere e poco alla volta ogni bambino dice la sua. Poi Gloria interviene: abbiamo una proposta.
Domande
  • Chi ha ragione tra Carla e Michele? In una ipotetica linea che unisce il passato e il futuro, la fine dell’anno scolastico (che è tra circa 4 mesi) è a destra o dritto  davanti?
  • E quale potrebbe essere la proposta delle insegnanti?